Agueda si trova sul cammino portoghese esattamente nel distretto di Aveiro. Ci sono arrivata imprecando per 25 km contro i miei scarponcini da trekking stretti. Il piede si gonfia quando cammini! e dopo un paio di giornate di pioggia, che vuol dire avere quei due stracci e tre mutande, oltre i sandali e la felpa, appesi sullo zaino. Ad asciugare al sole mentre vai. Dentro solo il sacco a pelo e non che non sia normale, si fa. Ma mi sarebbe piaciuto arrivarci con una maglietta che non puzzasse dall’inizio della giornata. E fu così che, mentre cantavo nessuno mi può giudicare al mio amico Javier, ci ritrovammo persi in una selva di colori mai visti altrove. Una città colorata. Le case come le vie del centro, i parcheggi, i parchi, tutto!

Dopo ore di salite e discese su questa panchina mi son sentita anche io un fiore che stava per sbocciare. Per quanto la mia maglietta peggiorasse minuto dopo minuto e gli scarponcini avevano di già lasciato il posto ai sandali esclusivamente indossati con i calzettoni. Se il piede suda vengono le vesciche. Come dire, peggio stai messo più pellegrino ti senti.

 

Agueda è stata per me una vera esplosione di vita e di allegria. Ovviamente anche di pensieri. Ho immaginato tutto il mondo così, pensa se fosse tutto colorato, gioverebbe alle nostre menti, sarebbe uno stimolo positivo.

Io per esempio andrei al parco dopo il lavoro e godrei delle amache che sono lì per me …

E forse mi stranirei meno se non trovo parcheggio subito, intanto guardo i disegni sul muro e poi uno si trova sempre. Ma con più calma.

Pensa se domani mattina tutti quanti uscissimo di casa con le bombolette e cominciassimo a colorare tutto per bene intorno a noi. Non sarebbe meraviglioso? si sarebbe meraviglioso. E anche illegale, in Italia. Perchè a noi piuttosto piace provare la resistenza degli ammortizzatori sulle buche delle strade rattoppate.

 

Antonella – Wildway

 


1 commento

COMITA'MATTEO · 24 Gennaio 2019 alle 5:17

Ho letto tutto il tuo articolo,lo trovato.stupendo…Hai descritto perfettamente ogni cosa..Un consiglio non usare più gli scarponcini,io ormai uso solo scarpe basse…mi trovo meglio…anche le caviglie stanno meglio…Se tutto il mondo Sarebbe colorato,ma anche alcune persone non avrebbero l’anima. Nera ma colorata,sarebbe un mondo fantastico…Facciamo noi in modo di dare un Po di colore a questa vita…Per il momento di saluto,grazie per il tuo stupendo articolo.mma presto…

COMITA’MATTEO. Pellegrino per sempre..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *